Forno per pizza, come sceglierlo

In base alla pizza che si andrà a fare la scelta del forno è molto importante se non addirittura decisiva per un buon esito della stessa. Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma ogni forno presente sul mercato possiede delle proprie caratteristiche e una cottura specifica.

Lo scopo di questo post dunque, è quello di illustrare i vari forni presenti in commercio e scegliere quello che meglio rispecchia le proprie aspettative avendo ben compreso dapprima i vantaggi e gli svantaggi che ciascun forno presenta.

In commercio si possono trovare diversi tipi di forni: a legna, a gas ed elettrico.

Forno per pizza a legna

Il forno a legna è quello maggiormente prediletto e apprezzato dalle pizzerie. E’ realizzato con pietra refrattaria e l’alimentazione avviene attraverso l’impiego della legna, mentre per quelli più moderni la combustione avviene attraverso il gas.

Questo forno presenta diversi vantaggi:

  • E’ in grado di cuocere ad alte temperature;
  • Permette durante la cottura un buon isolamento;
  • Offre un’ottima resa di cottura;
  • I costi di gestione sono minimi;
  • I costi per realizzarlo non sono alti.

Nonostante i molteplici vantaggi, il forno a legna possiede alcuni svantaggi:

  • Igiene ridotta;
  • Obbligo di montare canne fumarie coibentate e un abbattitore dei fumi;
  • Buona esperienza del pizzaiolo.

Forno per pizza  a legna a gas rotativo

Questa tipologia di forno nasce 20 anni fa e lo scopo è quello di agevolare il pizzaiolo durante la cottura della pizza. Cosa significa? Il forno è controllato direttamente da un computer che emette un piccolo suono quando la pizza è pronta.

Questo forno lo si può trovare sia a legna che a gas.

Perchè prediligere questa tipologia? Rispetto al forno a legna tradizionale, la camera di combustione non è a stretto contatto con la pizza, per cui si otterrà una maggiore igiene.

E per quanto riguarda il costo da affrontare? L’investimento è al pari di un forno elettrico.

Forno per pizza elettrico

Questo forno è stato studiato e realizzato per le pizze al taglio e focacce. E’ molto facile e veloce da pulire, si rivela igienico e aspetto non poco importante non occorre installare canne fumarie o abbattitori di fumo.

Negli ultimi anni a questa parte sono state integrate delle funzioni aggiuntive molto utili secondo il parere di alcuni.

In alcune versioni c’è la possibilità ad esempio, di memorizzare fino a 10 programmi diversi di cottura e di accenderlo automaticamente grazie ad un orologio integrato.

Tra i vantaggi annoveriamo:

  • Cottura uniforme;
  • Temperatura visibile in tempo reale;
  • Non occorre personale specializzato.

Per quanto riguarda gli svantaggi non ce ne sono, tuttavia se il forno è mal progettato è chiaro che la pizza non sarà cucinata uniformemente.

Forno elettrico a tunnel

Si tratta di un forno di ultima generazione progettato per tutte quelle pizzerie dove è presente una grande mole di lavoro ma che non hanno molto spazio a disposizione.

I vantaggi sono:

  • Cuoce ad alte temperature;
  • Le dimensioni sono ridotte;
  • Non occorre personale specializzato;
  • Offre un’ottima produttività.

Tra gli svantaggi invece:

  • E’ troppo rumoroso;
  • I costi per la gestione non sono propriamente bassi;
  • Bisogna stare attenti dove posizionarlo. Non può essere sistemato vicino a porte e finestre perché le correnti d’aria creano disagi alla bocca d’uscita del forno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.