Starpizza Logo 2023
0.00
0
0.00 0 elementi

Nessun prodotto nel carrello.

Fino a qualche anno fa era un ingrediente quasi insignificante Oggi tutto è cambiato: la farina ricopre infatti un ruolo sempre più importante nel settore della panificazione. Una vera e propria riscossa che la vede ormai protagonista in tutta l’Italia, da Nord a Sud.

FARINA DI SUCCESSO, ECCO I TRE SEGRETI

Brand nel settore dell’abbigliamento, della bellezza, ma non solo. Anche la farina, nel 2018, è firmata. Il molino si è pian piano trasformato in una grande azienda che propone ai potenziali clienti una propria identità e una strategia di marketing e commerciale. Insomma, sia la farina che chi sta dietro a questo prodotto ci mettono la faccia.

In questo processo di trasformazione che punta ovviamente al massimo, cambia tutto. Anche la qualità. C’è infatti un evidente miglioramento del prodotto. I Maestri si adeguano alle diverse esigenze della panificazione per dare al pane ottimo gusto e fragranza. Di conseguenza, si verifica un incremento dei margini di guadagno in quanto si è più consapevoli e disposti a pagare un prezzo più alto.

Le nuove farine propongono inoltre ampie attività di divulgazione e formazione, raccontano le più recenti tecniche di panificazione, spesso diventano protagoniste di seminari in accademie e si mostrano grazie a star della tv, dagli chef ai pizzaioli impegnati in show cooking. Non è da sottovalutare, infine, la potenza dei social network.

COME CAMBIA IL MERCATO DELLA PANIFICAZIONE

Il settore della panificazione, contraddistinto da un eccesso di offerta, deve assolutamente rinnovarsi puntando a ingredienti e prodotti di qualità. Per una volta, dunque, la quantità può passare in secondo piano. Ma non finisce qui: è necessario ragionare infatti anche sulla struttura commerciale, spesso concentrata a livello regionale, e sui distributori.

LA PIZZA CON IL MULINO, L’ULTIMA NOVITA’

Farina per la pizza prodotta “in diretta” da grani antichi italiani, grazie ad un vero mulino a pietra montato all’interno del locale e una stanza dei dolci con babà, crostate, tiramisù, sfogliate ricce e frolle, caprese, pastiera napoletana, torta al limoncello e molto altro. Questa cattedrale del gusto sarà presto realtà a Milano, a pochi passi dal Duomo. Protagonisti il maestro pasticciere Salvatore Varriale e lo chef pizzaiolo Giuseppe Vesi.

Quest’ultimo ha scelto di utilizzare soltanto farine macinate a pietra e sta lavorando all’introduzione di prodotti 100% italiani. Al centro del nuovo locale c’è il mulino, con macine a pietra, in cui la farina – ottenuta da grani antichi italiani al cento per cento – utilizzata per fare la pizza sarà realizzata al momento.

0.00
power-switch